Non più, “muto come un pesce!”

Un gruppo di ricercatori ha recentemente creato un archivio che raccoglie i suoni dei pesci

Fin da piccolini siamo portati a ripetere i suoni degli animali. Ci hanno persino fatto una famosissima canzone, vanto dello zecchino d’oro e ascoltata da tutti i bambini. Li però il problema era sapere quale fosse il verso del coccodrillo, si sapeva benissimo come facesse il cane, il gatto, l’asinello e via dicendo. Tuttavia, dato che il verso del coccodrillo oramai lo si conosce, è saltato fuori un altro animale: il pesce come fa??

Forse non saranno stati ispirati dalla canzone dello zecchino d’oro, ma un gruppo di ricerca internazionale con a capo Audrey Loopy, dottoranda dell’università della Florida e Kieran Cox, collaboratrice dell’università di Victoria, hanno messo insieme le loro forze per creare la prima piattaforma online che raccoglie i suoni (o i versi) prodotti dai pesci. Si chiama fishsounds.net (vi ho messo il link anche se a me non funzionava, ma magari nei prossimi giorni tornerà a funzionare), e vuole insediarsi nel mondo degli, oramai famosi, archivi online di suoni di animali, di cui sono molto conosciuti quelli sugli uccelli.

I visitatori possono quindi sfogliare le diverse librerie di file audio dei vari pesci, organizzati sia per specie che per nome del suono. “Le persone sono spesso sorprese quando scoprono che i pesci emettono dei suoni“, ha affermato Looby. “Ma vi assicuro che sono importanti, per la comprensione dei pesci, tanto quanto i suoni degli uccelli lo sono per il loro studio“.

Essendo ancora fresca, i ricercatori sperano di poter aggiungere al loro sito una funzionalità che permetta agli utenti di caricare le proprie registrazioni di suoni provenienti dai pesci. In più, stanno lavorando per la creazione di una mappa globale, dove sono indicati i versi delle diverse specie nella loro esatta posizione geografica.

Per riuscire a creare questo archivio, gli autori hanno analizzato le pubblicazioni scientifiche fino a 150 anni fa. Al momento, solamente poco meno di mille specie sono state segnalate per emettere dei suoni attivi e diverse centinaia che emettono suoni passivi. Tuttavia, sono convinti che questo dato sia molto sottostimato.

Come emette suoni un pesce? I ricercatori hanno identificato due categorie di suono: attivo e passivo. Il suono attivo è direttamente generato dal pesce, ovvero ha sviluppato degli organi o delle strutture che emettono il suono. Il suono passivo invece, è generato dai movimenti come, ad esempio, il masticare o lo schizzare, tuttavia, anche i suoni passivi possono comunque fornire delle informazioni. L’evoluzione del suono potrebbe essere legata alla velocità di trasmissione del suono in acqua. Il suono, infatti, viaggia più velocemente in acqua che in aria, e in condizioni di scarsa visibilità, questo potrebbe assicurare che il messaggio arrivi al destinatario. 

Come nella maggior parte degli animali, i suoni servono a comunicare per marcare il territorio, per il cibo, i predatori o per la riproduzione, allo stesso modo anche nei pesci. Riuscire ad abbinare dei suoni a determinate specie è molto importante per capire quali pesci si trovano in zona e cosa stanno facendo. Fattori molto importanti per la conservazione, il monitoraggio e la gestione della pesca.

Un progetto internazionale molto importante per la conservazione e il mantenimento delle specie ittiche, ma almeno possiamo finalmente smettere di dire “muto come un pesce”.

Foto in evidenza: unsplash

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...